La Long Tail, che letteralmente significa “coda lunga”, è una teoria introdotta nel 2004 da Chris Anderson, un giornalista e saggista americano; fu concepita per studiare modelli economici, ma in seguito è stata adottato lo stesso principio in ambito SEO.

Long Tail: come può essere utilizzata in ambito SEO?

Quando un individuo si serve del web per una ricerca, sceglie delle parole chiave che ritiene utili a trovare ciò che gli occorre; in questo caso si possono avere delle Keyword (parola chiave) generiche, 1 o al più due termini, o Keyword specifiche e più lunghe.

Le prime sono:

  • Brevi
  • Molto utilizzate
long tail seo
  • Poco inclini alla conversazione (per cui non invoglieranno molte persone a cercarle con la conseguenza di traffico ridotto)
  • Molto sfruttate (per cui con una concorrenza sui portali e in rete molto alta)

Le Long Tail:

  • Un numero di ricerche più basso, ma più specifiche e di conseguenza meno concorrenza
  • Una potenzialità di conversazione più elevata: l’utente che cerca quello specifico settore lo fa con cognizione di causa e quindi più incline a rimanere sulla pagina/sito.

La teoria di Long Tail, si inserisce, quindi nel concetto di nicchia: attirare quella nicchia di utenti, interessati al prodotto, servizio, informazione. Il concetto di coda lunga è perfetto per l’ambito SEO, perché le keyword sono le vere chiavi di accesso ad internet, quelle che possono aumentare il traffico sul sito, e di conseguenza portare profitto al detentore di esso: ecco perché la teoria di Long Tail, concepita in ambito economico, rende perfettamente se utilizzata in ambito SEO.

Long tail: come utilizzarle

long tail

Per raggiungere l’obiettivo di ottimi posizionamenti nella rete dei motori di ricerca è bene puntare sulle long tail, specie se il sito è poco conosciuto o all’inizio della sua vita virtuale. Una long tail è costituita da tre o più termini specifici e che hanno una competitività più bassa, ma che essendo poco  usate  avvicinano  la  sfera  di  utenti interessati  :  i  termini  di  cui  è  composta  sono ,  presi

singolarmente ,  molto  usuali  e  generano  poco  traffico ,  ma  l’insieme  di  essi   portano  scientificamente ad un aumento. Detto così può sembrare molto agevole: mettiamo insieme più parole e abbiamo la certezza che le visite sul sito aumentano vertiginosamente!

Non è così, ovviamente: le parole non possono essere scelte a caso, la loro coincidenza e la loro unione non è casuale, ma frutto di un’analisi approfondita che determina quali siano i termini che, insieme, generano traffico (e quindi profitto) e quali no; un’analisi web che approfondisca quali sono le nuove inclinazioni anche sui motori di ricerca. Insomma, non è proprio un’attività da dilettanti, ma piuttosto da esperti del settore.

Web in pro  è certamente tra le società che meglio gestiscono e anticipano le tendenze della rete, riuscendo a usare il valido strumento delle Long Tail in maniera adeguata.

Se si vogliono raggiungere risultati ottimali, se si vuole raggiungere l’obiettivo prefissato è sempre un bene affidarsi a chi conosce bene la materia e a chi al passo con le nuove tecnologie e tendenze, riesce a tenere il passo .

Richiedi un preventivo GRATUITO

Continuando ad utilizzare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori Informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close