landing page

La Landing Page è uno strumento del web marketing; ma anche uno dei componenti utilizzati peggio nelle strategie di web marketing. Vediamo di dare qualche chiarimento e qualche indirizzo giusto. Tanto per cominciare la landing page non è la home page di un blog o di un sito; non corrisponde ad un articolo, non è una scheda esplicativa di un prodotto in vendita. Detto tutto quello che non è, vediamo invece quello che essa è veramente.

Landing page: che cos’è?

Una landing page è una pagina web; a cosa serve? A far sì che i visitatori occasionali del sito/blog diventino fidelizzati e che siano convertiti in clienti. Detto così sembra molto strano, ma non lo è. La landing page, se ben strutturata, riesce a convogliare sul sito/blog un traffico di nicchia maggiore, attraverso un form che sollecita il visitatore a lasciare informazioni che consentono di farlo tornare: scambiare una proposta con una compilazione di un form; dare un’informazione in cambio di una e-mail etc. Attraverso queste tecniche il sito/blog avrà certamente più traffico. Sembra facile. Non lo è: la struttura della pagina non è semplice; non è semplice fare in modo che una pagina web sia una landing page; non è lavoro da dilettanti ma da professionisti del web.

Landing page: l’importanza

Molte aziende e società usano la loro home page per la pubblicità dei prodotti o dei servizi; molto spesso usano link ed e-mail per portare i navigatori della rete sulla pagina iniziale del sito. Nulla di più sbagliato: il visitatore che passa per la home page non è detto che si soffermi o che ritorni. Se invece tutto ciò ha come destinazione una landing page il traffico sarebbe mirato, di nicchia e probabilmente aumenterebbe nel tempo. Una landing page è realizzata proprio per invogliare l’utente a compiere una determinata azione (chiedere informazioni, iscriversi. Comprare etc.) non usare questo mezzo di web marketing è un’occasione persa per tutti.

Perché una landing page è più efficace?

Vediamo insieme perché questo particolare tipo di pagina web è più efficace delle normali pagine per il marketing online.

  • Circoscrivere la navigazione.Il traffico è stato incanalato su un pagina che è realizzata al solo scopo di condurre per mano il navigatore fino alla meta che hai scelto, senza distrazioni. Non deve essere presente il menù del sito, non vi devono essere prolisse spiegazioni ma solo il format che porta l’utente alla compilazione del modulo presente.

 

  • Dà qualcosa per cui il navigatore è invogliato a fare ciò per cui è stato condotto su quella pagina. Dare in cambio della compilazione di un modello, un e- book, una mini guida, un video non costa nulla e darà maggiore convinzione al navigatore nel compilare il tuo format.

 

  •  La condivisione è fondamentale. E’ il modo più immediato per raggiungere un pubblico più ampio: condividere un elemento con i propri contatti è la pratica più usata dai social e in questo caso è il sistema più immediato di pubblicità.

 

  • NO a spiegazioni prolisse. Il navigatore si annoia a leggere lunghe spiegazioni o presentazioni: è su quella pagina per uno scopo preciso e l’immediatezza è fondamentale.

 

landing pageLanding Page: conclusioni

Queste piccole pillole di informazioni danno un’idea dell’importanza di una landing page. Ma per saperne di più, rivolgetevi qui.

 

Condividi l'articolo con chi vuoi tu...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
Tag:

Continuando ad utilizzare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori Informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close