E-commerce, commercio elettronico, la vendita e l’acquisto di beni e servizi attraverso le piattaforme dedicate online. Quello che era un fenomeno sporadico, con gli anni si è andato sempre più estendendo, poiché permette al venditore di tenere i costi decisamente più bassi rispetto ad un esercizio fisico, e la riduzione dei costi ricade ovviamente sul prezzo d’acquisto che diventa molto più conveniente per l’acquirente. Ecco spiegato il grande successo di veri e propri colossi della vendita online come Amazon e Ebay. E-commerce, oltre a transazioni per l’acquisto di beni e servizi online da parte di privati, si riferisce anche a quell’insieme di operazioni che vanno dalle operazioni di Borsa agli appalti pubblici online; insomma tutte quelle operazioni che hanno un contenuto finanziario, possono rientrare nel termine e-commerce.

E-commerce

 

 

E-commerceE-commerce: come si inizia

L’ E-commerce è, oggi, una delle realtà a più alto potenziale di business, specie se associato al Social Commerce, sfruttando la propagazione dei Social network, attraverso cui si aumentano relazioni e opinioni. Le grandi occasioni lavorative che ne possono derivare sono facilitate anche dal fatto che la Direttiva CEE 2000/31 stabilisce che un’attività di e-commerce possa essere avviata senza autorizzazione, salvo che si tratti di lavoro professionale per il quale restano obbligatori i requisiti. Ma andando nel pratico, come si crea un e-commerce? Creando un sito online con annesso store, per la vendita di beni, o/e pagine dedicate per i servizi.

  • adattare il proprio sito ai motori di ricerca;
  • rendere un sito facilmente indicizzabile;
  • ottimizzare il contenuto e il posizionamento;
  • migliorare la fruibilità e il design.

Queste le strategie per impiantare un e-commerce che funzioni.

Sito riconoscibile dai motori di ricerca

Creare una mappa del sito e tenerla costantemente aggiornata rispettando le esigenze dei motori di ricerca. Utilizzare link interni per rendere semplice la navigazione all’interno per l’utente, usare collegamenti ipertestuali e anchor  text. Le immagini vanno ottimizzate SEO, usando la caratteristica ALT.

Contenuto del sito

I contenuti vanno realizzati tenendo presente le keyword (parole chiave), e devono essere chiari, originali e costantemente aggiornati.

Fruibilità

Per far sì che sia più fruibile, bisogna mettersi nei panni dell’utente: navigazione semplice e intuitiva e veloce nel caricamento delle pagine. Le pagine vanno ottimizzate e rese pertinenti all’argomento principale del sito.

E-commerceE-commerce: quali i vantaggi

Le aziende possono tenere i costi di gestione più bassi con un ritorno economico per gli utenti e aumentare così il loro fatturato. La possibilità di raggiungere più potenziali clienti contemporaneamente, dà la possibilità concreta di veder aumentare la propria clientela, con un abbattimento di costi pubblicitari notevoli.

E-commerce: tutela per i consumatori

I consumatori per le vendite online, in Italia, sono ben tutelati. Le norme sono molto restrittive, spesso esageratamente; le informative da parte dei tenutari del sito devono essere chiare ed esplicite, così come il metodo di pagamento e la possibilità, ben esplicitata di poter recedere da qualunque acquisto da parte del consumatore. Le sanzioni per coloro che trasgrediscono sono dure: vanno dalla sospensione o chiusura del sito web a multe che vanno dai 10.000,00 ai 150.000,00 euro.

Condividi l'articolo con chi vuoi tu...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
Tag:, ,

Continuando ad utilizzare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori Informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close